Padernello, Esempi di turismo rurale


L’evento si svolge il 28 aprile 2019 ed è dedicato alla riscoperta del valore dei territori rurali. Con visite guidate, passeggiate per le strade bianche e con gli asini. Particolare attenzione all’arte in natura di Giuliano Mauri grazia al laboratorio didattico e la meditazione all’aria aperta.

Ritrovare i ritmi lenti, a contatto con la terra e con la natura. Scoprire i territori meno noti, ma dal grande valore storico, paesaggistico e gastronomico. Il 28 aprile 2019, negli spazi del quattrocentesco Castello di Padernello, nella Bassa Bresciana, si svolge l’appuntamento annuale dedicato alle eccellenze dei territori, ormai alla sua 5° edizione.

esempi di turismo rurale 2019

L’iniziativa nasce per dare valore ai territori che compongono l’ampia, variegata e multiforme provincia di Brescia. Accanto a territori più conosciuti, ne esistono altri meno conosciuti, ma non per questo con minore valore storico, paesaggistico, artistico, gastronomico e vitivinicolo. Domenica 28 aprile sarà l’occasione per un viaggio per mostrare tali peculiarità: la giornata sarà ricca di attività, momenti di riflessione, di convivialità e svago.

Il turismo rurale è una forma di turismo in costante crescita, una modalità che cerca mete alternative, lontane dalla caotica vita quotidiana, un modo per stare in contatto con la natura e riconnettersi a ritmi più lenti, più umani.

Si comincia alle 10.00 con il convegno Sui sentieri dei bucaneve. Itinerari e attrattori turistici. Tra i relatori, Claudia Carzeri, consigliera della Regione Lombardia; Filippo Ferrari, consigliere della Provincia di Brescia; Nicoletta Bontempi, Presidente Fondazione Brescia Eventi; Graziano Pennacchio, AD BresciaTourism/Visit Brescia; Stefano Marchetti, Chiari Tour srl; Fabio Stabile, Presidente Neaterra e Domenico Pedroni, Presidente della Fondazione Castello di Padernello.

Sarà possibile, inoltre, partecipare a varie attività: camminate nella campagna, passeggiate con gli asini per grandi e piccoli, laboratorio didattico “Il mio alfabeto naturale” dedicato a Giuliano Mauri, artista di arte in natura. Sempre presso l’opera d’arte contemporanea si terrà un’esperienza di meditazione a cura della Counselor Olistica Maria Simona Provezza.

Le attività dedicate all’artista sono realizzate nell’ambito del progetto “Sui passi di Giuliano Mauri” con il sostegno di Regione Lombardia POR 2014-2020 FESR / Innovazione e competitività.
Si potrà inoltre visitare lo splendido Castello di Padernello, immergendosi nelle sue diverse epoche storiche, nelle sue perle d’arte e nelle sue affascinanti vicende. Oltre alla la visita guidata al Castello è possibile ammirare la mostra pittorica Virgilio Vecchia. Novecento.

La partecipazione al convegno è libera e gratuita.
Alcune delle attività in programma prevedono un costo di partecipazione e l’iscrizione.
Per tutti i dettagli sugli eventi clicca http://bit.ly/2VUai6H

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Castello di Padernello
Via Cavour, 1 Padernello  25022 Borgo san Giacomo (Bs) Tel. 030 9408766

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.