Bardolino sul lago di Garda


Bardolino sorge su un territorio collinare a 30 km da Verona, sulla riva orientale del Lago di Garda. Comuni limitrofi sono Costermano, Affi, Cavaion Veronese, Pastrengo e Lazise. Bardolino si basa principalemnte su un’economia a carattere turistico. Negli ultimi anni fondamentale contributo allo sviluppo del Paese è stato dato dalla produzione vinicola particolarmente pregiata e apprezzata.

Cenni storici

Bardolino presenta segni di insediamenti preistorici con i ritrovamenti di resti palafitticoli. Numerosi i reperti di epoca romana rinvenuti, tra cui monete, cippi funerari, Il toponimo Bardolino deriverebbe da un termine latino di derivazione gaelica: Bardus, cantore oppure, altra ipotesi da Pardali o Bardali, figlia del re Aulete fondatore di Mantova.

Bardolino fu soggetta alla dominazione dei Longobardi e dei Franchi e forse proprio in conseguenza dell’invasione degli Ungari, le sponde del lago furono fortificate con rocche e castelli e ancora oggi si possono vedere i resti della cinta muraria, delle quattro torri e delle due porte di entrata che vennero erette a scopo difensivo. Bardolino fu sotto il controllo di Scaligeri, Visconti e successivamente della Repubblica di Venezia. Nel 1562 venne saccheggiata dai Lanzichenecchi e nel 1798 entrò a far parte dell’Impero Austriaco. Le mura medievali resistettero fino all’Ottocento quando furono demolite per la costruzione della ferrovia Verona-Garda e per l’edificazione dell’attuale chiesa parrocchiale. Nel 1848 Bardolino insorse contro le truppe austriache e nel 1866 entro con merito a far parte del Regno d’Italia.

Da vedere

  • Chiesa di San Zeno, piccolo edificio dedicato al Santo patrono costruito da maestranze della vicina Lombardia.
  • Chiesa di San Severo, complesso romanico sede di importanti cicli di affreschi. L’edificio, sconsacrato, divenne nel 1869 proprietà del Comune che lo convertì in teatro.
  • Chiesa parrocchiale dedicata ai Santi San Severo e San Nicolò fu ricostruita nel 1842 sulla sede della precedente, ha pregiovoli dipinti del maestro G. Bevilacqua.
  • Chiesa di Santa Maria della Disciplina.
  • Eremo di San Giorgio.
  • Oratorio di San Francesco (sec. XVII).
  • Chiesa abbaziale di San Zeno, risale all’VIII-IX secolo ed è uno dei più interessanti esempi di architettura carolingia dell’Italia settentrionale.
  • Il castello
    Sotto il domino scaligero, il primitivo castello di Bardolino venne fortificato con robuste mura difensive rinforzate da torri, spalti e merlature. Oggi sono visibili soltanto le due porte di ingresso alla cittadina e le torre rettangolare sul lungolago.
  • Le ville
    Villa Rizzardi Guerrieri, Villa Bassani Raimondi, Villa Giullari Gianfilippi, Villa Bottagisio: edifici ottocenteschi pregievole più per i parchi prospicenti il lago più che per il valore architettonico
  • Casa Ottolenghi
    Su progetto di Carlo Scarpa, la villa costruita nel 1974 si adagia sul colle su cui poggiano i nove pilastri che la sostengono.

Luoghi da visitare

Museo Sisàn
Museo delle tradizioni ornitologiche, ittiche e venatorie del comprensorio gardesano, ha lo scopo di diffondere la conoscenza ornitologica e delle tradizioni storiche legate alla caccia e alla pesca nei territori del Basso Garda. La struttura, inaugurata nel maggio 2009, è fornita di numerosi strumenti multimediali interattivi con un’ampia documentazione multilingue.

Eventi

  • Regata delle Bisse, gara remiera organizzata dalla Lega Bisse del Garda.
  • Concorso Pianistico Nazionale “Città di Bardolino”, organizzato dalla Filarmonica Bardolino.
  • Festa del Chiaretto, nel mese di maggio a Bardolino.
  • Festa dell’uva, nel mese di ottobre a Bardolino.
  • Festa del Novello, nel mese di novembre a Bardolino.
  • Rassegna campanaria a Cisano, frazione di Bardolino, in primavera.
  • Sagra dei Osei, nel mese di settembre a Cisano.
  • Regata di Cisano, competizione remiera di voga veneta.

Sport

Bardolino ospita una delle gare più importanti di Triathlon a livello internazionale: il Trianthlon Internazionale Città di Bardolino.

La cittadina benacense è punto di partenza e di arrivo della gara di fondo ciclistica che segue tutto il litorale del Lago di Garda.

Il centro sportivo Veronello è la sede della club calcistico Chievo.

Fiore all’occhielo dello sport bardolinese è la squadra di calcio femminile Bardolino, che dalla stagione 2004-2005 ha conseguito una serie di vittorie che l’ha designiata come società leader nel calcio femminile a livello italiano.

Nomi noti legati a Bardolino

A Bardolino è nato Bartolomeo Zeni, pittore del XVIII secolo noto per la sua capacità di ritrarre con fedeltà i tratti fisiognomici.

Trova dimora a Bardolino Cesare Betteloni, poeta di stile romantico, cantore dei paesaggi del Garda.

Prodotti tipici

Il Bardolino, è uno dei vini più pregiati d’Italia, dato dalle uve Corvina, Rondinella, Molinara e Negrara. Piacevolmente apprezzato anche in ambito internazionale, il Bardolino deve la sua notorietà alle caratteristiche organolettiche originate dal clima particolarmente mite del Lago di Garda, dalle caratteristiche del terreno morenico, dalle temperature estive costanti.

Dalla vinificazione “in rosa” delle uve si ottiene l’altrettanto famoso “Bardolino Chiaretto”.

Il Bardolino D.O.C. si accompagna a minestre come la zuppa scaligera, a risotti o tagliatelle con funghi, fegatini o piselli.

E’ particolarmente indicato con vitello glassato, con carni bianche e con piccioni allo spiedo.

Data la facile digeribilità è considerato per eccellenza il vino da “tutto pasto”.

Area sosta camper

Area attrezzata sosta camper presso il parco dello Sport, in Via A. Colombano.

Parcheggio “Prandini” in Via Leopardi, in direzione Riva del Garda. A pagamento.

Informazioni

A.P.T. BARDOLINO
P.le Aldo Moro – Bardolino
Tel. 0457 210 078
Municipio Tel. 045 6213 210
Ufficio Informazioni  Tel. 045 7210 078

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.